Arcipelago AreaC

A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire

Anche a Treviso l'ideologia ecointegralista predomina sui dati

Come spiega l'articolo A Treviso il soviet eco-chic vieta auto vecchie e riscaldamento, a Treviso il brillante neosindaco “…ha imposto, a partire da lunedì prossimo, il divieto di circolare in città con auto vecchie – le cosiddette Euro 0, 1 e 2 – per ridurre il tasso di smog. L’ordinanza comunale stabilisce multe salatissime per chi trasgredisce il divieto…” Che il fermo di poche vecchie auto sia una misura buona solo per creare grossi disagi a coloro che non possono possederne una nuova, e non certo a migliorare la qualità dell'aria, in questo libro lo abbiamo affermato e spiegato e motivato. In Veneto, però, ciò viene affermato anche dall'ARPA, un cui rappresentante afferma, alla pagina Qualità dell’aria del sito di ARPA Veneto:

“Il PM10 è generato dalle nostre attività, dal traffico veicolare, dalle industrie e dagli impianti di riscaldamento. In base ai dati dell’inventario regionale delle emissioni in atmosfera la fonte principale di PM10 in Veneto è il riscaldamento domestico, in particolare la combustione della legna in stufe e caminetti, con un peso pari a circa la metà delle emissioni totali regionali. Segue il traffico, con un contributo all’inquinamento da PM10 in media attorno al 28%. Vista la portata di questo risultato, si è deciso di realizzare un’indagine sul consumo di legna da ardere in Veneto, che verrà realizzata nel corso di quest’anno.”

Considerando che il valore del 28% rappresenta una media annuale, è evidente che tale valore sia significativamente più basso in inverno, periodo in cui si concentra l'inquinamento da impianti di riscaldamento.

Da notare, inoltre, stupidità nella stupidità, che verranno fermate anche le auto a benzina che, come noto, di polveri sottili non ne producono affatto. Ancora una volta, perciò, si decidono misure senza tenere minimamente conto della realtà oggettiva, privilegiando invece i soliti triti dogmi pseudoecologisitici.

Discussion

Enter your comment:
P N M N C